A Cesena nasce la “Città del gusto della Romagna”

December 9, 2015
in Category: eventi al cucchiaio
1686
A Cesena nasce la “Città del gusto della Romagna”

A Cesena nasce la “Città del gusto della Romagna”

A pochi metri dalla patria di Artusi, nella città dov’è nata la vera piadina romagnola, dove l’Università di Scienze Alimentari continua a sfornare laureati e ottime idee, e dove squacquerone e passatelli si mangiano un giorno sì e uno no, alternandoli alla saraghina, sorgerà la “Città del gusto della Romagna” un progetto inserito negli interventi di restyling dei padiglioni di Cesena Fiera.  Si tratta di un Centro di eccellenza gastronomica gestito dal Gambero Rosso, noto gruppo internazionale di wine, travel &food, che ha partecipato a un bando pubblico di gara indetto dalla Fiera, vincendolo. 

Corsi di cucina per specialisti e appassionati

La “Città del gusto della Romagna” sarà uno spazio di formazione di 500 metri quadrati dotato di attrezzature per un’ampia offerta di corsi sia nel campo enogastronomico, sia nella promozione e comunicazione del settore. Verranno organizzati corsi sia per gli specialisti che per gli appassionati. I temi saranno svariati e andranno dai corsi di cucina veri e propri alla gestione degli acquisti dei prodotti, all’amministrazione e addirittura al saper gestire i contatti con gli architetti che si occupano di interior design di cucine e ristoranti. Gli ampi spazi della fiera permetteranno inoltre lo svolgimento di eventi locali, nazionali ed internazionali. ll primo periodo di gestione avrà una durata di 6 anni a partire dalla data di inaugurazione prevista nel mese di settembre 2016. 

Al Macfrut il Gambero Rosso aveva già proposto Fruit&Veg

Con l’arrivo in Romagna il Gambero Rosso conferma così la sua attenzione su tutto il quadrante sotto diversi punti di vista. Si tratta infatti di un territorio che negli ultimi anni si è rivelato particolarmente vocato alle eccellenze, basti considerare i numerosi locali che hanno ottenuto in questo territorio il punteggio massimo nelle guide del Gambero. Non è nuovo l’asse Cesena Fiera-Gambero Rosso che già nell’ultima edizione di Macfrut a Rimini, avevano proposto un originale format nell’area Fruit&Veg che aveva visto cuochi di fama nazionale realizzare ricette a base di frutta e verdura. 

Il sindaco Lucchi: “Una fiera sempre più dinamica”

Quella che viene siglata con il Gambero Rosso – sottolinea il Sindaco di Cesena Paolo Lucchi – è un’alleanza nel nome del gusto e della qualità enogastronomica, elementi che fanno parte del dna del nostro territorio, da sempre vocato alla produzione agroalimentare. Il progetto che sta per decollare rafforza questa vocazione e al tempo stesso conferma il dinamismo di Cesena Fiera che, accanto a Macfrut 2.0 ha saputo mettere in campo una progettualità forte e articolata, con collaborazioni importanti come questa”. 

Paolo Cuccia (Gambero Rosso): “Romagna, un brand che ha ancora molto da dare”

Il Gambero Rosso – ha dichiarato Paolo Cuccia, Presidente del Gambero Rosso – è particolarmente lieto di quest’accordo per l’importanza del partner Cesena Fiera e per la qualità del territorio romagnolo denso di eccellenze e caratterizzato da una attenta gestione amministrativa. La Città del gusto della Romagna nasce a pochi giorni dalla quotazione della nostra società nella Borsa di Milano a conferma dell’impegno annunciato agli investitori nella fase di collocamento sia verso la formazione professionale che nella promozione dei territori”. “Sono sicuro che il brand Romagna, già molto forte e apprezzato nel mondo, abbia ancora tanto da dire. Noi, insieme a tutte le forze del territorio, cercheremo di valorizzarlo ancora di più”. 

Renzo Piraccini (presidente Fiera Cesena): “Una Fiera che 13 mesi fa sembrava in crisi e oggi arriva prima delle altre”

L’accordo con il Gambero Rosso rientra all’interno di un più generale intervento di riqualificazione dei padiglioni di Cesena Fiera – spiega il Presidente di Cesena Fiera Renzo Piraccini – che a otto mesi dalla presentazione dei lavori ha visto la sistemazione del padiglione Centrale, della sala Convegni dei Tre Papi e della hall di ingresso per circa 70 mila euro. A breve partiranno anche i lavori nella parte restante della Fiera: Padiglioni A e D, area ristorazione, spostamento degli uffici. L’investimento complessivo è di 2 milioni 600 mila euro, ingente se si pensa che il bilancio di Cesena Fiera è di circa 4 milioni di euro”. 

 

Sempre nei locali di Cesena Fiera, un’altra novità è costituita dalla definizione del partner per i servizi di ristorazione per i prossimi 5 anni assegnata a Summertrade, azienda leader nel comparto della ristorazione e banqueting di qualità, operante nel settore da oltre 30 anni, con esperienza pluriennale nel settore fieristico e congressuale che vanta già a Cesena la gestione di tre punti di ristorazione uno dei quali nello stadio Manuzzi. Il servizio di ristorazione potrà contare su un nuovo spazio cucina di 125 metri quadrati.

Nella foto la presentazione del progetto nel ristorante “Quel Castello di Diegaro” (Cesena) con (da sinistra) Paolo Cuccia, Paolo Lucchi e Renzo Piraccini e Maurizio Magni (Prima Pagina)

Share
, , , , , , , , ,