I bar di qualità non puntano più solo sui prodotti ma anche sull’ecosostenibilità

February 15, 2017
in Category: Pasta&food
640
I bar di qualità non puntano più solo sui prodotti ma anche sull’ecosostenibilità

I bar di qualità non puntano più solo sui prodotti ma anche sull’ecosostenibilità

Con l’apertura della prima “Gelatteria”, in via Fratelli Bandiera, ha avuto un successo talmente grande che nel giro di poco tempo ha dovuto raddoppiare aprendone un’altra in via Savio. Ora, Roberto Leoni, 38 anni, geniale imprenditore cesenate e infaticabile lavoratore, si appresta a partire con una nuova avventura. A metà aprile, infatti, all’interno del locale di via Savio aprirà la “Caffelatteria”, un bar molto originale e rispettoso al 100% del suo modo di fare impresa.

Come per la Gelatteria, infatti, oltre all’altissima qualità dei prodotti utilizzati – tutti biologici e acquistati dalle aziende del territorio – al consumatore verrà garantita anche l’ecosostenibilità. Cosa significa? Significa che tutti gli oggetti di carta utilizzati nel locale saranno riciclabili, i detersivi con cui verranno puliti gli utensili e lo stesso bar saranno totalmente biodegradabili, per far andare avanti macchinari sarà utilizzata energia verde e le palette dei gelati o del caffè da asporto saranno di mais. Insomma grande attenzione al territorio e rispetto dell’ambiente. Ma c’è di più. Come la Gellatteria anche il bar aderirà a Campagna Amica nel bicchiere (iniziativa promossa da Coldiretti che prevede l’utilizzo di almeno 5 prodotti acquistati da aziende locali). Un esempio? Nel bloody mary che sarà servito in via Savio ci sarà il pomodoro di San Tomaso e non un concentrato di pomodoro qualsiasi. E chi andrà a fare colazione alla Caffelatteria potrà assaggiare dolci salati e muffin con verdure acquistate dalle aziende bio di Cesena, il pane sarà realizzato con farine locale e il latte sarà della Centrale del Latte di Cesena. E se amate l’aperitivo con stuzzichini alla Caffelatteria potrete assaggiare il tagliere con gli affettati prodotti praticamente in casa. Salami, prosciutti e bresaola, infatti, provengono da maiali allevati a Gambettola in un’azienda bio e macellati a Bulgarnò. Praticamente se andassero a ritirarli in bicicletta l’impatto sull’ambiente sarebbe pari a zero. “Cerco di fare quello che non fanno gli altri – spiega Roberto Leoni, da poco tempo diventato anche Cavaliere del gelato – lavorando su prodotti di qualità si possono inventare formule nuove che ricordano le buone cose del passato”. Un esempio di questo matrimonio ben riuscito sono i cocktail gelato che, nell’ultima edizione del Sigep, gli hanno portato un riconoscimento ufficiale.

Si tratta di un pre dinner con gelato al limone, sale rosa dell’Himalaya, concentrato di pomodoro, campari, vodka, presentato con una costa di sedano. E un after dinner con gelato al caffè, rhum, liquore al caffè e una meringa fatta sul momento. Per i curiosi e i buongustai sarà una gioia sapere che questi due cocktail, pluripremiati, verranno serviti alla Caffelatteria. Nel frattempo, in attesa dell’apertura, non ci resta che consolarci con un gelato allo squacquerone o al Sangiovese…

La Caffelatteria sarà aperta 7 giorni su 7, dalle 7 di mattina alle 23.

 

Share