Da insegnante a Street Food Trotter: Elisa inventa Retrògusto, una roulotte vintage che sforna tortelli da leccarsi i baffi

August 8, 2016
in Category: Pasta&food
1073
Da insegnante a Street Food Trotter: Elisa inventa Retrògusto, una roulotte vintage che sforna tortelli da leccarsi i baffi

Da insegnante a Street Food Trotter: Elisa inventa Retrògusto, una roulotte vintage che sforna tortelli da leccarsi i baffi

Si dice che la folata di vento capace di scompigliare le carte o a realizzare opere d’arte con la sabbia sia frutto di un respiro più profondo del dio del Coraggio.
E forse è stata proprio quella folata lì che, qualche tempo fa, ha scomposto i capelli di Elisa Valbonesi, una giovane insegnante precaria, fantasiosa e audace, stanca di attendere ogni autunno un incerto incarico a scuola e che il 13 agosto inizierà la sua avventura di Street Food Trotter. Street Food Trotter? Che significa? Elisa, appassionata di cucina locale ma soprattutto coraggiosa e positiva, ha voluto dare un taglio alla sua precedente vita e seguire i suoi sogni dotandosi di una “casetta” da portare in giro su cui cucinerà piatti della cucina della vallata del Savio. Ma, badate bene, non è un food truck qualsiasi, è una graziosa roulotte Graziella Lander ristrutturata e attrezzata, un mezzo elegante e dal sapore decisamente vintage. Elisa avrà come punto di partenza Bagno di Romagna, la sua città d’origine, da dove partirà per calcare le scene di feste paesane, sagre, festival, feste private, compleanni, battesimi, lauree, matrimoni e chi più ne ha ne metta. “Ero distesa sulla spiaggia immersa nei miei pensieri – ricorda Elisa spiegando com’è nata la sua idea – e ho deciso che non sarei più tornata a scuola perchè avevo voglia di viaggiare per nuove strade. Annoiata di crogiolarmi nei sogni ho messo un po’ di ordine in testa e in fila cose belle da fare. Così è nato Retrògusto. Un guscio, una casa da portare dove voglio e con cui far gironzolare fuori dai loro confini piatti tipici e qualche prodotto tipico del nostro territorio. Oltre a presentare confortevoli spuntini di una volta, la roulotte si presta a diventare un bell’angolino e creare atmosfere speciali per matrimoni, battesimi, feste tra amici…”. Ad aiutare Elisa nella realizzazione del suo sogno sono stati i suoi concittadini Pier Paolo e Andrea Cornieti che hanno seguito passo passo la creazione di Retrògusto, rendendo il progetto simile alla “speciale” street food trotter che lo dovrà guidare. A fiere ed eventi street food Elisa cucinerà tre tipi di tortelli: il tortello nella lastra (che si chiamerà Otello) ripieno di patate, i tortelli fritti ripieni di ricotta e spinaci e ricotta e patate. Per le feste private, invece, concorderà con il cliente cosa preparare, rimanendo però sempre sugli spuntini che si cucinavano una volta in Valle Savio, come raviggiolo accompagnato da manfrigoli (una buonissima polenta di fagioli) formaggio e pere, panzanella, panino con lo zambudello (salsiccia molto saporita condita con aglio famosa nella zona di Bagno di Romagna e Santa Sofia). Un menù da leccarsi baffi e mani, e un sogno nato da una folata di vento che non si è ancora esaurita: scompiglierà anche il vostro modo di mangiare.

Share
, , , , , , , , , , ,