La notte di Pellegrino Artusi, una bellissima notizia

February 24, 2018
in Category: Pasta&food
570
La notte di Pellegrino Artusi, una bellissima notizia

La notte di Pellegrino Artusi, una bellissima notizia

Bellissima notizia: il 4 agosto la “Notte bianca del cibo” sarà in nome di Pellegrino Artusi. Appena l’ho letta mi sono detta che quell’omone coi baffi sarebbe molto felice di sapere che in piena estate si raduneranno in tutta Italia, nelle piazze, nello corti e sulle spiagge, migliaia di persone a mangiare e a bere in suo nome. Lui che amava raccontare l’arte del mangiare, la pazienza e la sapienza nel mescolare alimenti di diversa natura e magicamente fare emergere un piatto unico, irripetibile, sicuramente gradirà molto la dedica che gli fatto il Ministro di Cultura e Turismo, Dario  Franceschini e il Ministro delle politiche agricole Maurizio Martina. E’ stato scelto il 4 agosto non a caso, è il giorno del suo compleanno.  Artusi, infatti, nacque il 4 agosto del 1820. Ma più che della magia che si sprigiona dai fornelli, Pellegrino Artusi, fu grande appassionato della scienza. Esaltava il progresso e fu fautore del metodo scientifico, metodo che applicò, pagina dopo pagina, nel suo libro.  Ogni ricetta, infatti, fu “scientificamente testata” e sperimentata insieme alla sua fedele Marietta. Figlio di droghieri, da giovane fu abituato a stare in negozio con erbe, spezie, polveri, da vendere a dosi. La precisione era sua madre. L’amore per gli affari, invece, l’aveva ereditato da suo padre. Mentre la passione per la letteratura la coltivò con cura tutta la vita. L’aver regalato agli italiani la cucina italiana (ce l’avevano già ma non lo sapevano…) lo rende incredibilmente attuale e molto social. Del resto cos’è “l’Artusi” se non la condivisione di un sapere (originariamente diviso e non in rete) sapientemente raccolto in un libro e messo in circolazione. Davvero geniale anche lui, senza saperlo…

Share
, , , , ,