Keanu Reeves apprezza la cucina romagnola e allo chef chiede di andare a cucinare in America

September 11, 2017
in Category: Pasta&food
243
Keanu Reeves apprezza la cucina romagnola e allo chef chiede di andare a cucinare in America

Keanu Reeves apprezza la cucina romagnola e allo chef chiede di andare a cucinare in America

“E’ arrivato in incognito all’Osteria dei Golosi e a riconoscerlo sono stati i ragazzi che lavorano in sala, io sono poco fisionomista”. A parlare così è Sonya Quirino, titolare del ristorante Cucinadimare a Cesenatico Ponente e moglie di Flavio Fabbri, titolare del ristorante Osteria dei Golosi a Cesenatico Levante. Nella giornata di sabato sia moglie che marito hanno avuto l’onore di avere a pranzo e a cena il celebre attore Keanu Reeves, in riviera per seguire il Motomondiale Gp.

E Flavio Fabbri, con cui Reeves si è intrattenuto a parlare all’interno del suo ristorante, ha ricevuto anche un invito ad andare a cucinare in America per lui e per i suoi amici. “Il contatto ce l’abbiamo – spiega la moglie Sonya – e l’idea ci piace. Potrebbe essere un’esperienza curiosa”. L’attore è arrivato all’Osteria dei Golosi (locale aperto 4 anni fa) verso mezzogiorno e tre quarti. Era in compagnia di un amico, forse manager, italo americano. “Keanu ha ordinato antipastini freschi, tra cui alici marinate al Sangiovese, una specialità di Flavio – spiega Sonya – poi ha mangiato gli spaghetti allo scoglio e un fritto. Un fritto tipico di Cesenatico, con pesci piccoli locali, sogliolette e trigliette, che ha elogiato varie volte. Ha bevuto Pignoletto e preso un caffè. E’ rimasto a sedere fino alle tre di pomeriggio, ma soprattutto si è intrattenuto molto a parlare con mio marito. Si era creato un bellissimo feeling. Tanto che Flavio l’ha invitato per la sera dall’altra parte di Cesenatico, a Ponente, nel mio ristorante. Ma ovviamente non eravamo sicuri che venisse quindi abbiamo fatto come se fosse una giornata normale. Poi alle 22.30, quando ormai non ci contavamo più, si è presentato da Cucinadimare con 4 amici ed stata di nuovo festa”.

Keanu Reeves ha voluto assolutamente pagare il pranzo, nonostante Flavio Fabbri avesse insistito per averlo come ospite. Per la cena, invece, sono riusciti a invitarlo e hanno potuto anche offrire tutto quello di buono che avevano in cucina. “Nonostante il locale sia informale, con tovagliette di carta e bicchieri da osteria, siamo partiti con una degustazione di antipasti, tra cui merluzzo al vapore con battuto alla mediterranea, seppie al vapore con ceci, sardoncini infornati, la nostra lasagnetta Cucinamare, di pesce bianca sfilettata. E poi abbiamo presentato vari pesci pescati all’amo, sarago, soasi, fatti al forno, in modo semplice che restasse il sapore di pesce intatto. Hanno gradito molto questo tipo di cucina. Per finire un plateaux di goloserie: frolla alla ganache fondente, spuma al latte con salsa di fragole di bosco, un gelato al whisky con biscotti, crostate di uva e mele, accompagnati da un Passito di Pantelleria. Abbiamo servito, per tutto il pranzo, un Ca’ del Bosco Riserva”. Tra il pranzo e la cena, secondo Sonya, Keanu Reeves si è prestato ad oltre 300 foto coi fan. E con tutti è stato gentile e molto disponibile. “Io per l’imbarazzo di tutto quel disturbo ogni tanto mi scusavo – conclude Sonya – ma lui non ha mai perso la calma. Si alzava anche se stava mangiando e si faceva fotografare con quello o con quell’altro. Una persona davvero gentile”.

 

Share
, , , , , , , , ,