Libri antichi, foto introvabili, autografi e stampe: rassegna a Cesena

February 17, 2016
in Category: Pasta&food
2087
Libri antichi, foto introvabili, autografi e stampe: rassegna a Cesena

Libri antichi, foto introvabili, autografi e stampe: rassegna a Cesena

“Chi non legge, a 70 anni avrà vissuto una sola vita: la propria. Chi legge avrà vissuto 5000 anni”. E chi divora libri sa che è così, si entra e si esce continuamente da vite diverse, situazioni, periodi storici. Ogni volta che si legge un libro non si esce dal mondo, non ci si isola, ma ci si entra  attraverso un altro ingresso. E proprio dedicato al libro antico, quello raro, prezioso, curioso, introvabile, è dedicato l’evento che si terr20160217_115555à a Cesena Fiera organizzato da Blu Nautilus questo fine settimana 20/21 febbraio. Contemporaneamente a C’era una volta…antiquariato con 300 espositori di oggetti da tutta Italia, uno spazio (per complessivi 15 mila metri quadrati) sarà dedicato a lui. Ma non ci saranno solo libri e trattati, gli espositori porteranno anche autografi, lettere, stampe antiche, xilografie, cartografie, foto, almanacchi popolari. In Romagna è la prima volta che si svolge una simile fiera specializzata e l’idea è quella di farla diventare un appuntamento fisso almeno due volte l’anno. Del resto non poteva che essere Cesena a ospitarla, città del libro per eccellenza con la sua Biblioteca Malatestiana, la fiera del libro che si svolgerà in aprile e le sue numerose librerie sparse in tutta la città. Il curatore, Alessandro Sistri, e l’organizzatore, Fausto Bianchini, hanno confermato che in esposizione ci saranno oggetti per tutti i gusti.

Oggetti rari in esposizione

Da una prima preziosissima edizione dei Promessi Sposi compresi gli errori di battitura si va da libri autografati di Ezra Pound e Jean Cocteau. Da “Le mille e una notte”  in lingua araba stampato nella “Grande Stamperia di Bulak” – quartiere de Il Cairo – al Pinocchio di Collodi in versione futurista. Storici, appassionati di letteratura e di cultura a 360 gradi, sono invitati a non perdersi la fiera del libro atico, anche solo per poter scambiare due chiacchiere con i collezionisti presenti che,  appassionati della loro merce, conoscono curiosità e particolari inimmaginabili.

Le mostre

Ad accompagnare la rassegna anche 4 mostre collaterali, raccontate e illustrate attraverso storici volumi d’epoca. La prima “Scienza, terra e Wunderkammer” (camera delle meraviglie), è una raccolta della storia della geologia, con al centro l’esposizione della collezione di fossili. La seconda dedicata a Pellegrino Artusi, in esposizione le 15 edizioni del ricettario “La scienza in cucina e l’arte del mangiar bene” curate dal gastronomo e dedicate ai suoi due gatti: Biancana e Sibillone. La terza dedicata alla “Raffinata scrittura: due secoli di calamai e spargi polvere” calamai da tavolo e vari materiali. L’ultima riguarda i Luneri di Smembar, calendario molto diffuso in Romagna nato per caso la notte di San Silvestro del 1844 durante una riunione di artisti all’Osteria di Marianaza a Faenza. Gli artisti, senza soldi per pagare l’oste, gli disegnarono su un foglio il primo lunario. Fu la fortuna dell’oste.

Entrata 3 euro, gratis fino a 14 anni e over 70. Parcheggio gratis. www.ceraunavoltantiquariato.it 

 

Share
, , , , , , ,