Al via Sono Romagnolo, Expo di motori, liscio e piadina

February 11, 2016
in Category: Pasta&food
1234
Al via Sono Romagnolo, Expo di motori, liscio e piadina

Al via Sono Romagnolo, Expo di motori, liscio e piadina

Se pensate alla Romagna cosa vi viene in mente? La piadina, la spiaggia con i suoi pedalò, gli ombrelloni e le brandine a righe, i motori e le discoteche. Ma non vorrete mica dimenticare il maraffone, gioco con le carte che si fa solo qui? O il liscio di Secondo Casadei? E il Sangiovese che va giù liscio come l’acqua?

Sono moltissimi i simboli della Romagna che contraddistinguono il romagnolo da qualsiasi altro abitante d’Italia. Per concentrare in un luogo solo tutte le particolarità che si trovano in Ro20160211_122220magna, e di cui gli abitanti vanno molto fieri, si è pensato di organizzare una specie di “Romagna Pride”. Da venerdì 26 a domenica 28 febbraio 2016 alla Fiera di Cesena si svolgerà “Sono Romagnolo” prima edizione della Fiera dell’identità romagnola (ingresso gratuito), proposta in partnership da Media Consulting insieme all’Ente fieristico.

Grazie al lavoro dei nuovi vertici  (presidente Renzo Piraccini e al vice Sandro Brandolini) Cesena Fiera si sta rinnovando sia nella struttura che nel contenuto e “Sono Romagnolo” vuole inaugurare l’attività e i tipi di format a cui si vuole , una specie di Expo della Romagna, in cui si fanno affari, i produttori si mettono in mostra  e i visitatori si divertono.

Magnifica Romagna

Sarà un evento unico e incredibile. La Cooperativa Bagnini di Cesenatico ricostruirà all’interno del padiglione della Fiera la spiaggia con tanto di ombrelloni e campi da beach volley, l’Associazione di Montecopiolo porterà la neve artificiale e le piste da sci. Non mancheranno le terme con gli operatori vestiti da romani in omaggio a Plauto (commediografo nato nel 255 a.c. a Sarsina) e qua e là spunteranno anche i boschi delle bellissime colline romagnole. Sì perchè la Romagna è anche questo, cultura, benessere, tradizione e divertimento. Proprio per non perdere l’allenamento al gioco, si svolgerà il primo torneo mondiale di Maraffone a cui si sono già iscritte oltre cento coppie di accaniti giocatori. E’ un gioco simile al tressette, un po’ più complicato. “Siamo sommersi dalle richieste – spiega Luigi Angelini, presidente Media Consulting – e questo ci rende molto euforici e un po’ preoccupati perchè non sappiamo dove mettere tutti quelli che vogliono partecipare. Proprio ora mi ha chiamato la Scuderia Toro Rosso che ha confermato l’adesione. Forse riusciamo ad avere una macchina di Formula Uno e provare un cambio di gomme”.

L’euroromagnolo, la moneta locale

All’interno della Fiera si utilizzeranno gli euroromagnoli, una moneta con cui si potranno fare acquisti e consumare pasti. Fornitissima l’area ristorazione con sei associazioni presenti (dall’U.S. Volania Sagra dell’anguilla di Comacchio alla Pro loco di Montiano, dalla Pro Loco di Sant’Agata Feltria – col tartufo – ai Pescatori a Casa Vostra Cesenatico, dalla Centrale del Latte di Cesena al Comitato Feste e Sagre di Faenza) che riforniranno le tavole con piatti speciali della tradizione romagnola.

Dall’anguilla al tartufo

Un esempio di piatti inseriti nel menù? Fonduta di formaggi al tartufo con pane tostato, pizza fritta, brodetto d’anguilla a bac d’asen con polenta, guazzetto di cozze e vongole, cappelletti ripieni di ciccioli, conditi con burro e salvia, polenta con sugo di rane, baccalà in umido, piadina in tutte le salse, ciccioli, gelati della Centrale del Latte e scroccadenti. Vino obbligatorio. Oltre alle 40 cantine di vino romagnolo da cui si potranno acquistare anche ottime bottiglie, sarà presente il Sangiovese etichetta “Sono Romagnolo”. E per chi ama la birra è previsto uno stand con i 20 birrifici artigianali della Romagna che serviranno tutte le loro specialità. comprese quelle prodotte con acqua termale.

Tavole rotonde, filmati, marionette e musica

Intrattenimento per tutti i gusti da venerdì pomeriggio fino a domenica sera, con filmati, musica, comici (Giacobazzi, a cui sarà consegnato il premio Romagnolo doc), angoli culturali, tavole rotonde (tra cui una alle 16 di venerdì con tutti i sindaci della Romagna intervistati da Antonio Farnè, presidente dell’Ordine dei Giornalisti dell’Emilia Romagna e giornalista della Rai). I bambini avranno a disposizione un’area attrezzata di 540 mq, più laboratori a tema. Che dire? Ora basta venire perchè l’importante è esserci. Info sonoromagnolo.it

(nella foto in alto da sinistra Sandro Brandolini, Renzo Piraccini vice e presidente di Cesena Fiera, il sindaco di Cesena Paolo Lucchi, Luigi Angelini di Media Consulting e Imerio Calderoni di Comitato Feste e Sagre di Faenza)

Share
, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,